• Italia
  • martedì 23 dicembre 2014

I vaccini FLUAD sono sicuri

I test dell'agenzia del farmaco hanno confermato che i lotti di vaccino antinfluenzale per cui era stata disposta la sospensione sono sicuri e non hanno anomalie

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha annunciato che gli ulteriori test eseguiti sui vaccini antinfluenzali FLUAD dall’Istituto Superiore di Sanità hanno “evidenziato risultati conformi ai parametri attesi”, confermando quindi la sicurezza dei due lotti di vaccino per i quali era stata disposta la sospensione della somministrazione in seguito ad alcune morti ritenute sospette di persone che si erano vaccinate. La notizia della possibile pericolosità del FLUAD, ora ulteriormente smentita, era stata trattata con grande enfasi dai media italiani, che in alcuni casi hanno contribuito ad alimentare allarmi non giustificati sulla sicurezza delle vaccinazioni.

Il comunicato dell’AIFA:

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) comunicano che le analisi di laboratorio effettuate sui vaccini antinfluenzali, appartenenti ai lotti recentemente oggetto di divieto di utilizzo da parte dell’AIFA (numeri 143301 e 142701), hanno evidenziato risultati conformi ai parametri attesi.

L’ISS e l’AIFA avevano già comunicato lo scorso 1 dicembre l’esito favorevole dei primi test effettuati: quello sul contenuto di emagglutinina, sul contenuto di endotossine e il saggio di Appearance (aspetto visivo), mentre erano ancora in corso il saggio di tossicità anormale secondo Farmacopea Europea e il saggio di sterilità.

Anche questi ultimi due test sono stati completati ed hanno avuto esito favorevole, confermando la sicurezza del vaccino. L’AIFA pertanto provvederà a rimuovere il divieto di utilizzo dei lotti su indicati.

L’AIFA e l’ISS ribadiscono l’invito a tutti i soggetti, in particolare quelli a rischio, a sottoporsi alla vaccinazione per evitare di andare incontro alle complicanze di questa malattia infettiva che ogni anno causano circa 8.000 decessi in Italia, in particolare nella fascia di popolazione al di sopra dei 65 anni.

La vaccinazione rende immuni dai ceppi virali più diffusi dell’influenza stagionale ed è un’importante protezione, soprattutto per i soggetti più a rischio come i bambini e gli anziani, che possono vaccinarsi gratuitamente. Il vaccino, che contiene una versione indebolita dei virus influenzali, stimola una reazione immunitaria da parte dell’organismo, che impara a contrastare il virus in modo da impedirgli di proliferare. Soprattutto nei soggetti a rischio, l’influenza può portare a numerose complicazioni che possono causare la morte del paziente. Ogni anno il vaccino antinfluenzale permette di salvare migliaia di vite in Italia.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.