• Sport
  • domenica 21 dicembre 2014

Chris Evert ha 60 anni

Venticinque foto per celebrare una tennista quasi imbattibile, simbolo di questo sport negli anni Settanta e Ottanta

La tennista statunitense Chris Evert – che è nata il 21 dicembre 1954 e oggi compie 60 anni – non è soltanto considerata una delle tenniste più forti e vincenti di tutti i tempi, ma anche un simbolo e una presenza costante nell’iconografia di questo sport negli anni Settanta e Ottanta. Oltre che essere complessivamente rimasta per sette anni in prima posizione nella classifica del ranking WTA (Women’s Tennis Association), Evert detiene ancora oggi il record della più alta percentuale di incontri vinti (89,96 per cento) nella storia del tennis professionistico sia maschile che femminile. In 12 anni di carriera sportiva, tra il 1974 e il 1986, ha ripetutamente vinto tutti e quattro i tornei del Grande Slam, e almeno uno all’anno: tre volte Wimbledon, due volte gli Australian Open, sei volte gli US Open e sette volte il Roland Garros, sulla terra battuta (la sua superficie preferita).

La rivalità con un’altra forte e famosissima tennista degli anni Sessanta e Settanta, Billie Jean King, fu sostituita nel tempo da quella che viene ancora oggi ritenuta una delle più famose rivalità sportive nella storia del tennis femminile: quella di Evert contro la statunitense e cecoslovacca Martina Navratilova. In circa 15 anni, Evert e Navratilova, oggi grandi amiche, hanno giocato contro in 80 partite, tra cui 60 finali di un torneo, stabilendo un record assoluto nella storia del tennis (43 vittorie per Navratilova, 37 per Evert).

Mostra commenti ( )