• Mondo
  • venerdì 12 Dicembre 2014

La tempesta sulla costa ovest degli Stati Uniti

Fotografie dalla California, dall'Oregon e dallo stato di Washington, dove piove tantissimo da due giorni: ci sono due morti e molti allagamenti e disagi

Da due giorni la California, l’Oregon e lo stato di Washington sono coinvolti da forti piogge che hanno già provocato la morte di due persone, allagamenti e disagi di vario tipo. Una delle zone più colpite è la contea di Ventura, che si trova sulla costa del Pacifico nella parte nord-occidentale della Greater Los Angeles Area, in California: venerdì mattina una delle principali vie di collegamento della contea, la State Route 1, è rimasta bloccata da fango e detriti. Ci sono stati anche dei problemi con l’elettricità in diverse zone di San Francisco, che si trova nell’omonima contea, e allagamenti nella contea di Los Angeles.

Giovedì sera molti residenti di Glendora, un comune della contea di Los Angeles, sono stati invitati a lasciare le loro case come misura precauzionale. Le autorità locali temevano infatti che si potessero verificare delle frane, soprattutto nelle zone in cui il terreno ha subito gravi danni a causa del grosso incendio dello scorso gennaio. Circa 300 persone hanno lasciato le loro case anche nella contea di Sonoma, nel nord della California. I forti venti hanno inoltre provocato diversi disagi attorno a Santa Barbara, nella contea di Santa Barbara, dove ci sono stati degli estesi black-out.

In Oregon la tempesta ha provocato la morte di due persone. Un albero è stato sradicato ed è caduto addosso a un senzatetto, uccidendolo. La caduta di un altro albero ha ucciso un teenager che stava guidando la sua auto. Altre due persone – un uomo e un bambino di una scuola elementare – sono rimaste ferite rispettivamente nel sud-ovest dello stato di Washington e a Santa Cruz, in California. Anche sulla Interstate 5, la principale autostrada sulla costa occidentale, si sono verificati diversi incidenti a causa delle piogge e degli allagamenti.