• postit
  • venerdì 14 Novembre 2014

Il sito di Europa proseguirà le pubblicazioni oltre il 15 novembre

È arrivata all’ultimo momento utile, ma è arrivata, la notizia che nella redazione di Europaaspettavamo da molte settimane insieme ai nostri lettori più affezionati: il giornale online non si spegne, non si stacca, non si oscura, non smette di essere aggiornato con le news, le analisi, i commenti, le gallerie multimediali, le dirette in streaming, i blog.

Il 31 ottobre abbiamo chiuso la nostra edizione cartacea per l’edicole, ma oggi possiamo ragionevolmente sperare che quello sia stato l’ultimo sacrificio necessario. La deadline che i liquidatori dell’azienda avevano fissato al 15 novembre si sposta in avanti, al 31 dicembre, perché sono finalmente intervenuti concreti fatti nuovi.

È il primo risultato il lavoro svolto per alcuni mesi. Sembra un passaggio formale, invece nei dodici anni di Europa è un piccolo fatto storico: il Partito democratico, in una lettera del suo tesoriere Francesco Bonifazi, avanza ai liquidatori una proposta di acquisto per la testata. Visto che la proposta implica l’impegno a far vivere in futuro attività editoriali con il marchio Europa nell’ambito della neonata Fondazione EYU (Europa, Youdem, Unità), i liquidatori ritengono che ci siano le condizioni per non interrompere le pubblicazioni.

(Continua a leggere sul sito di Europa)

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.