• Sport
  • venerdì 7 novembre 2014

Come sta andando il supercampionato di calcio indiano?

L'Indian Super League – il torneo in cui giocano Del Piero e Trezeguet, tra gli altri, con Materazzi allenatore – è arrivato alla sesta giornata

È iniziata il 12 ottobre la prima stagione della Indian Super League, il secondo campionato indiano per importanza di calcio professionistico: il primo è l’I-League, fondato nel 2007, ma ultimamente si parla molto più della Super League, che effettivamente è un torneo particolare. Le squadre che partecipano sono soltanto otto. Sul modello della Major League Soccer americana, non sono previste promozioni o retrocessioni: le prime quattro squadre si affronteranno nei playoff per giocare poi la finale del torneo. Ci gioca Alessandro Del Piero, ci allena Marco Materazzi, e ci sono anche altri nomi noti a chi ha seguito il calcio italiano e internazionale negli ultimi anni.

Le otto squadre che partecipano alla Super League sono state fondate apposta per questa competizione: sono Atletico de Kolkata, Chennaiyin, Mumbai City, NorthEast Utd, Pune City, Delhi Dynamos, Kerala Blasters e FC Goa. Tra allenatori e giocatori ci sono molte conoscenze del calcio italiano e mondiale, principalmente giocatori di una certa età che sono andati a terminare la carriera. Tra gli otto allenatori, i più famosi sono certamente Marco Materazzi, ex giocatore dell’Inter e della Nazionale italiana, che allena il Chennaiyin; Franco Colomba, ex allenatore di numerose squadre italiane (tra cui Napoli, Parma, Bologna), che è alla guida del Pune City; e Zico, ex giocatore brasiliano, che allena l’FC Goa.

Sia i giocatori indiani che quelli internazionali sono stati selezionati attraverso un draft: un sistema per cui ogni squadra ha diritto a scegliere un giocatore, secondo un ordine sorteggiato in precedenza, come quelli dell’NBA. Degli 84 giocatori indiani scelti il 50 per cento ha giocato almeno una volta in nazionale; due delle otto squadre (Goa e NorthEast United) hanno selezionato i giocatori dalle loro squadre che già partecipano alla I-League, senza partecipare al draft.

Il draft per gli stranieri invece riguardava 49 giocatori. La prima scelta è stata Bruno Cirillo, un ex giocatore dell’Inter, preso dal Pune City. Ci sono molti altri giocatori famosi: il più noto è sicuramente Alessandro Del Piero, storico ex capitano della Juventus e campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006, che gioca nel Dehli Dynamos. Un altro ex giocatore della Juventus è il francese David Trezeguet, anche lui al Pune City. Robert Pires, ex centrocampista dell’Arsenal e del Villareal, gioca invece nel FC Goa. Ci sono anche Elano (già al Manchester City, Shaktar Donetsk e Galatasaray) nel Chennaiyin, Joan Capdevilla (terzino sinistro già al Villareal e al Deportivo La Coruña, nonché ex nazionale spagnolo) nel NorthEast Utd, Fredrik Ljungberg (già all’Arsenal ed ex nazionale svedese) nel Mumbai City, Nicolas Anelka (già Chelsea e Manchester City ed ex nazionale francese) nel Mumbai City e David James (portiere, già al Portsmouth e nella nazionale inglese) nel Kerala Blasters, dove riveste anche la posizione di allenatore.

Dopo le prime sei giornate l’Atletico de Kolkata del centrocampista Luis Garcia, ex Liverpool ed ex nazionale spagnolo, è primo in classifica e ancora imbattuto; in seconda posizione c’è la squadra del Chennaiyin, allenata da Marco Materazzi. Non va benissimo invece la squadra di Alessandro Del Piero, che ha vinto solo una partita su sei: l’ex capitano della Juve non ha ancora segnato un gol ed è stato criticato dalla stampa indiana. L’Indian Express ha scritto: «Per usare un eufemismo, il campione del mondo sta vivendo finora una frustrante estate indiana. Non sta in campo quanto vorrebbe e, quando entra, sembra la pallida ombra del grande giocatore che è stato in passato. In quanto uomo simbolo della Indian Super League e suo giocatore più pagato, le aspettative nei suoi confronti sono alte: per ora non sono state rispettate».

Sta andando meglio a David Trezeguet, che ha già segnato due gol; la sua squadra – il Pune City – però ha soltanto 7 punti in classifica. Nella partita tra il Pune City e il Kerala Blasters, Trezeguet ha segnato un gran gol, il primo dei due con cui la sua squadra ha vinto la partita. È possibile vedere la Indian Super League sulla tv italiana su Eurosport 2, Sky Italia e Mediaset Premium.

Il gol di David Trezeguet al Kerala Blasters

 

La cerimonia di apertura della Indian Super League

Gli highlights della partita tra il Pune City di David Trezeguet e il Dehli Dynamos di Alessandro Del Piero

Nella foto, da sinistra a destra: Fredrik Ljungberg, David James, David Trezeguet, Robert Pires, Alessandro Del Piero, Joan Capdevila, Luis García e Mikaël Silvestre, in posa con la presidentessa della Indian Super League Nita Ambani (Rafiq Maqbool/AP).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.