• Sport
  • giovedì 25 Settembre 2014

I Mondiali di pallavolo femminile in Italia

Le foto più belle dei primi giorni del torneo, che si tiene per la prima volta nelle nostre città: l'Italia ha cominciato bene

È iniziata il 23 settembre la 17esima edizione dei Mondiali di pallavolo femminile: il torneo durerà fino al 12 ottobre ed è ospitato per la prima volta nella sua storia dall’Italia. Le città che ospitano le partite sono Verona, Trieste, Milano, Modena, Bari e Roma.

Partecipano al torneo 24 nazioni, divise inizialmente in quattro gironi da sei squadre ciascuno: si qualificano alla seconda fase le prime quattro di ciascun girone. La seconda fase prevede a sua volta due gironi da otto squadre ciascuna, le cui prime tre classificate accederanno alla terza fase, in cui sono previsti due gironi da tre squadre. Le prime due di entrambi i gironi si giocheranno poi le semifinali, la fase del torneo a eliminazione diretta. Le partite della prima fase si concluderanno il 28 settembre. La finale per il primo posto si giocherà al Forum di Assago, in provincia di Milano, il 12 ottobre.

Il torneo è attualmente ancora alla prima fase. La nazionale italiana è stata sorteggiata nel girone A con Argentina, Germania, Croazia, Repubblica Dominicana e Tunisia: per ora ha vinto per 3-0 sia contro la Tunisia sia contro la Croazia. Oggi alle 20 giocherà a Roma contro l’Argentina. Le favorite per la vittoria finale sono la Russia, il Brasile, gli Stati Uniti e la Cina: l’Italia, secondo gli osservatori, parte un po’ dietro queste squadre.

Il torneo è organizzato dalla Fédération Internationale de Volleyball (FIVB), la federazione internazionale di pallavolo, e dal 1962 si gioca ogni quattro anni (la prima edizione si è tenuta nel 1949). La squadra che ha vinto più volte la competizione è stata la Russia, che l’ha vinta per 7 volte (la FIVB, nel medagliere, attribuisce le vittorie dell’Unione Sovietica – cinque – alla Russia). L’ultima edizione si è disputata nel 2010 in Giappone ed è stata vinta dalla Russia. L’Italia ha vinto una sola volta il torneo, nel 2002: l’attuale allenatore della nazionale italiana è lo stesso di allora, il 51enne Marco Bonitta.