Le storie dietro 10 scene memorabili

Da quella in cui il vestito di Marilyn Monroe si solleva al passaggio della metropolitana a quella di De Niro davanti allo specchio in Taxi Driver

Nel settembre del 1954 l’attrice statunitense Marilyn Monroe si trovava a New York impegnata nelle riprese del film Quando la moglie è in vacanza diretto da Billy Wilder (sarebbe poi uscito al cinema l’anno successivo). Si tratta di uno dei suoi film più celebri, specialmente per la scena in cui la gonna del vestito bianco che indossa si solleva al passaggio di un treno della metropolitana, mentre lei si trova sopra a una griglia di areazione. In occasione del sessantesimo anniversario di quella ripresa cinematografica, il magazine online Flavorwire ha scelto dieci scene di film memorabili della storia del cinema, e per ciascuna di queste ha raccontato storie e curiosità. Per dirne una: alcune delle scene scelte non erano presenti nella sceneggiatura originale del film. Sono venute fuori un po’ per caso.

Dentro ciascuna foto, la storia di quella scena:

Nell’introduzione alla raccolta di scene memorabili della storia del Cinema, Flavorwire scrive di non aver incluso una scena molto nota e molto divertente del film I predatori dell’arca perduta, dando per scontato che tutti la conoscano. La scena è quella in cui Indiana Jones, di fronte alla prospettiva di affrontare un lungo duello con un nemico abile con la spada, decide di sparargli e farla finita subito. Si dice che quella scena – che secondo i programmi avrebbe richiesto tre giorni di riprese – fu casualmente suggerita da Harrison Ford, che in quei giorni, in Tunisia, era alle prese con frequenti attacchi di dissenteria e cercava spesso di stringere i tempi per correre in bagno.