• Sport
  • venerdì 5 settembre 2014

Italia-Olanda 2-0, le foto e i video

È andata bene, ma la partita vera è durata dieci minuti, i primi: poi l'Italia ha controllato, e l'Olanda ha badato a non prenderle

L’Italia ha battuto l’Olanda per 2-0 nella prima partita (amichevole) da allenatore della nazionale di calcio di Antonio Conte. La partita è stata vinta molto facilmente dall’Italia ed era già praticamente finita al decimo minuto del primo tempo: a tre minuti dall’inizio Ciro Immobile ha segnato un bel gol dopo un lancio dalla difesa di Leonardo Bonucci; sette minuti dopo, il difensore olandese Bruno Martins Indi – da ultimo uomo – ha spinto in area Simone Zaza, ed è stato espulso. Il rigore è stato poi segnato da Daniele De Rossi.

Dopo i due gol, l’Italia ha provato a segnare il terzo con Simone Zaza, che però a tre metri dalla porta, da solo, ha tirato alto. L’Olanda ha fatto il suo primo tiro in porta all’inizio del secondo tempo, con Robin Van Persie: dopo, ha badato principalmente a non prendere altri gol. L’Italia ha avuto l’ultima occasione della partita a circa dieci minuti dalla fine, quando un colpo di testa di Mattia Destro vicino alla porta è finito di poco alto.

L’Italia ha giocato col 3-5-2, il modulo preferito da Conte durante gli ultimi anni alla Juventus, ed è sembrata molto più ordinata e aggressiva rispetto alle partite giocate ai Mondiali. La prossima partita si giocherà il 9 settembre contro la Norvegia, a Oslo: sarà la prima del girone di qualificazione degli Europei del 2016.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.