• Mondo
  • sabato 23 Agosto 2014

L’enorme crepa nel terreno in Messico

Si è aperta nel nordovest del paese, è una un chilometro e profonda otto metri: non è ancora chiaro cosa l'abbia provocata

La settimana scorsa si è aperta una enorme crepa nel terreno nei dintorni di Hermosillo, una città di circa 780mila abitanti nel nordovest del Messico. La crepa passa perpendicolarmente alla strada che da Hermosillo porta verso il golfo della California. È lunga circa un chilometro e profonda otto metri.

Nonostante alcuni geologi si stiano occupando di studiarne le cause, non è ancora chiaro cosa abbia generato la crepa. La protezione civile messicana ritiene che possa essere la conseguenza di un terremoto che ha interessato la zona domenica 17 agosto. L’Independent, però, riporta che alcuni geologi dell’Università di Sonora hanno scoperto che «alcuni contadini nella zona avevano costruito un argine per contenere le acque piovane, che però aveva cominciato a assorbire acqua»: questa avrebbe poi generato un fiume sotterraneo, che in seguito avrebbe ammorbidito la terra sotto all’argine fino a farla collassare.