• Sport
  • mercoledì 16 Luglio 2014

Massimiliano Allegri è il nuovo allenatore della Juventus

L'ex allenatore del Milan, 46 anni, sostituisce Antonio Conte che si è dimesso ieri

Massimiliano Allegri è il nuovo allenatore della Juventus, scrivono ANSA e AdnKronos. Secondo i giornali ha firmato un contratto biennale; la conferenza stampa di presentazione si terrà oggi alle 15.

Allegri ha 46 anni, è un ex calciatore, è livornese ma soprattutto è l’ex allenatore del Milan, che ha guidato dal 2010 al 2014. Allegri al Milan ha vinto uno scudetto – il terzo allenatore più giovane a vincere il campionato, dopo Roberto Mancini e Antonio Conte – e una Supercoppa italiana – arrivando secondo e terzo nei campionati successivi. È stato sollevato dall’incarico lo scorso gennaio dopo una sconfitta per 4-3 contro il Sassuolo, ma gli addetti ai lavori gli hanno sempre attribuito minori responsabilità per quel fallimento rispetto a quelle della società, che aveva avviato un grosso ridimensionamento economico e tecnico. Allegri era considerato uno dei favoriti per diventare il nuovo allenatore della Nazionale italiana di calcio.

La Juventus insomma ha trascorso meno di 24 ore senza allenatore, dopo le dimissioni a sorpresa di Antonio Conte. Conte ha allenato la Juventus per tre stagioni, vincendo ogni volta lo scudetto: il suo contratto sarebbe scaduto alla fine della prossima stagione. I giocatori della Juventus si erano trovati lunedì 14 luglio nelle strutture di Vinovo (Torino) per iniziare ad allenarsi in vista della prossima stagione. La decisione di Conte è stata del tutto inaspettata e, dicono i giornali, dovuta a disaccordi sulla società relativamente al mercato della squadra: una questione che aveva già agitato i rapporti tra Conte e la Juventus alla fine della scorsa stagione sportiva e anche della precedente, con l’allenatore che chiedeva maggiori sforzi e investimenti per competere con le migliori squadre di calcio europee («Non puoi mangiare in un ristorante da 100 euro con 10 euro», aveva detto una volta).