• Mondo
  • domenica 13 Luglio 2014

Gli israeliani che guardano i bombardamenti su Gaza, da un divano

Stanno circolando molto le foto di israeliani della città di Sderot, una delle più bombardate dai razzi palestinesi, che si ritrovano su una collina a pochi chilometri dalla Striscia, e osservano

Da mercoledì 9 luglio ha cominciato a circolare molto su internet una foto che sembra mostrare alcuni israeliani seduti su sedie e sgabelli guardare da una collina vicina alla città di Sderot, nel nord di Israele, i bombardamenti sulla striscia di Gaza. La foto è stato twittata dal giornalista llan Sørensen, inviato in Medio Oriente del giornale danese Kristeligt Dagblad, che ha scritto: «Sderot cinema. Gli israeliani stanno portando due sedie a Sderot per guardare le ultime da Gaza. Battono le mani quando si sentono le esplosioni».

 

La foto pubblicata da Sørensen, ritwittata oltre 9mila volte, è stata poi ripresa da diversi siti di news del mondo – oltre ad essere molto contestata per quello che mostra – ed è stata poi seguita da un articolo sul Kristeligt Dagblad che ha aggiunto altri dettagli alla scena (per esempio che alcune delle persone presenti stavano mangiando popcorn). Negli ultimi giorni anche le agenzie fotografiche internazionali si sono occupate della collina vicina a Sderot, e hanno fatto diverse foto delle persone che con divani e sedie osservano da lì i bombardamenti sulla striscia di Gaza.

Sderot è una città nel Distretto sud di Israele con oltre 24mila abitanti, lontana circa un chilometro dalla Striscia di Gaza. Dal 2001 Sderot è obiettivo continuo di attacchi di razzi provenienti dalla Striscia di Gaza: secondo il giornale israeliano Times of Israel, negli ultimi dieci anni Sderot è stata colpita da 8.600 razzi e colpi di mortaio che hanno causato almeno 13 morti. Di recente alcuni giornali, come il britannico Telegraph, hanno riportato le testimonianze degli abitanti di Sderot, riguardo alla loro complicata e difficile condizione di vita in uno dei luoghi più bombardati di Israele.