• mini
  • lunedì 30 giugno 2014

Le scuse di Luis Suárez a Chiellini

Per il morso “capitato” durante Italia-Uruguay, e promette che non ricapiterà (Chiellini ha accettato le scuse)

Lunedì 30 giugno l’attaccante uruguaiano Luis Suárez, che ha morso il difensore Giorgio Chiellini durante la partita del Mondiale tra Italia e Uruguay, si è scusato su Twitter per il suo gesto:

Dopo alcuni giorni trascorsi a casa con la mia famiglia, ho avuto la possibilità di ritrovare la mia calma e riflettere sulla realtà di cosa è capitato durante la partita Italia-Uruguay del 24 giugno 2014.

Indipendentemente dalle polemiche e dalle dichiarazioni contraddittorie che sono emerse nei giorni scorsi, che non intendevano interferire con le buone prestazioni della mia squadra nazionale, la verità è che il mio collega Giorgio Chiellini ha pagato le conseguenze fisiche di un morso nello scontro con me. Per questo motivo:

• Mi dispiace profondamente per quello che è successo.
• Mi scuso con Giorgio Chiellini e con tutto il mondo del calcio.
• Prometto pubblicamente che non capiterà mai più un episodio del genere.

Montevideo, 30 giugno 2014

Poco più tardi Giorgio Chiellini ha risposto, anche lui via Twitter, accettando le scuse e augurandosi che la FIFA riduca la squalifica di Suárez (9 giornate e 4 mesi).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.