• Sport
  • giovedì 26 Giugno 2014

Muntari e Boateng sono stati sospesi dalla nazionale del Ghana

A causa di una rissa con dirigenti e allenatore della Nazionale; secondo il Guardian c'entra anche una storia di premi non pagati

I calciatori Sulley Muntari e Kevin Prince Boateng sono stati sospesi a tempo indeterminato dalla squadra nazionale del Ghana. L’associazione del calcio ghanese ha confermato la sospensione dei due calciatori con due diverse note, pubblicate sul suo sito:

«La Ghana Football Association (GFA) ha sospeso Sulley Muntari a tempo indefinito e con effetto immediato dalle Stelle Nere. La decisione è stata presa in conseguenza a un’ingiustificata aggressione verso un dirigente della GFA e verso Moses Armah, membro dello staff della squadra, durante una riunione mercoledì 25 giugno.

L’accredito di Muntari per la Coppa del Mondo 2014 è stato ritirato con effetto immediato».

***

«La Ghana Football Association ha approvato la decisione dell’allenatore Kwesi Appiah di sospendere a tempo indeterminato Kevin Prince Boateng dalle Stelle Nere.

La decisione ha effetto immediato.

La decisione è stata presa in seguito a un volgare insulto rivolto dal calciatore a Kwesi Appiah durante una sessione di allenamento a Maceio questa settimana.

Boateng non ha mostrato rimorso per le sue azioni e questo ha portato alla decisione.

L’accredito di Boateng per la Coppa del Mondo 2014 è stato ritirato con effetto immediato».

Il Ghana giovedì sera giocherà contro il Portogallo una partita decisiva per la qualificazione agli ottavi di finale dei Mondiali.

Boateng, ha spiegato il Guardian, ha negato di aver insultato il tecnico della squadra, dicendo invece di essere stato lui ad essere insultato dal suo allenatore senza una ragione. Muntari non ha commentato la decisione della GFA.

Secondo il Guardian potrebbe esserci una relazione tra la sospensione dei due calciatori e la situazione di tensione che si era creata negli scorsi giorni tra la GFA e i giocatori della nazionale, a cui non erano stati pagati alcuni bonus previsti per la partecipazione ai Mondiali. Il Guardian ha spiegato che martedì 24, in segno di protesta per i mancati pagamenti, la squadra si era rifiutata di allenarsi, e che per porre fine alla protesta era intervenuto il presidente del Ghana John Dramani Mahama, promettendo che avrebbe inviato immediatamente una parte dei soldi dovuti ai giocatori. Oggi BBC Africa ha twittato questa foto scattata a Brasilia, spiegando che si tratta di un convoglio di auto che stava trasportando 3 milioni di dollari (2,2 milioni di euro) verso il ritiro della squadra ghanese.

Muntari è un centrocampista attualmente di proprietà del Milan; Boateng gioca per la squadra tedesca dello Shalke 04, dove è arrivato dopo aver giocato anche lui per il Milan.