• Italia
  • lunedì 12 maggio 2014

Un barcone è affondato a sud di Lampedusa

Pare avesse a bordo circa 400 persone, più di 200 sono già state salvate dalla Guardia costiera; la Marina Militare dice di aver recuperato 14 morti

Un’imbarcazione carica di migranti è affondata un centinaio di miglia a sud di Lampedusa. La Guardia costiera italiana e la Marina Militare stanno recuperando i naufraghi e hanno già salvato oltre 200 persone: secondo i loro racconti la barca trasportava circa 400 persone. Alle 17 e 22, La Marina Militare ha detto di aver recuperato 14 cadaveri.

Un barcone carico di immigrati – secondo la segnalazione a bordo c’erano 400 persone – è affondato tra Lampedusa e la Libia, a un centinaio di miglia di chilometri a sud dalle coste italiane. Le motovedette della Guardia Costiera avrebbero già recuperato diversi morti. Il bilancio della strage è di 215 disperati salvati e 14 cadaveri ripescati, spiega a La Stampa il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini. I dispersi sarebbero circa 200.

(continua a leggere sul sito della Stampa)

foto d’archivio, 9 aprile 2014 (AP Photo/Italian Navy)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.