• postit
  • domenica 4 Maggio 2014

Attivisti filorussi hanno assaltato una stazione di polizia a Odessa, in Ucraina meridionale, diversi prigionieri sono stati rilasciati

Domenica molti attivisti filorussi hanno assaltato una stazione di polizia a Odessa, città ucraina sul Mar Nero capoluogo dell’omonima regione: nell’attacco, hanno scritto alcuni giornalisti presenti a Odessa, la polizia ha soddisfatto la richiesta dei filorussi di rilasciare alcune persone che erano state precedentemente arrestate. La folla, formata da circa 2mila persone, ha poi cominciato a urlare: «Fascisti, fascisti» e «Odessa è una città russa». Il primo ministro ucraino, Arseniy Yatsenyuk, ha criticato i poliziotti per non essersi riusciti a prevenire le violenze.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.