La mappa dei cavi che collegano il mondo

Una mappa mostra i collegamenti sottomarini in fibra ottica come fossero una rete della metropolitana

Per quanto apparentemente astratta e immateriale, questa cosa che usiamo per leggere il Post e fare un sacco di altre cose, e che chiamiamo comunemente Internet, esiste concretamente: è fatta di server giganteschi, di data center e soprattutto di cavi. Un’infografica prodotta da ricercatori Mark Graham e Stefano De Sabbata, dell’Oxford Internet Institute (OII), mostra efficacemente i più importanti cavi sottomarini in fibra ottica che collegano grandi centri dati in giro per il mondo, e li smistano perifericamente. La grafica della mappa – che semplifica alcuni nodi e strutture, naturalmente – prende ispirazione da quella famosa della metropolitana di Londra: ogni paese è indicato come fosse una fermata. La mappa mostra anche alcuni collegamenti ancora in costruzione, indicandoli con una linea tratteggiata, e comprende anche alcuni simboli che descrivono la “qualità” della rete internet, al di là della sua struttura: per esempio identifica i paesi definiti “nemici di Internet” nel 2014 da Reporters Senza Frontiere, e quelli in cui le comunicazioni sono sorvegliate o censurate.

(l’immagine si ingrandisce con un clic)

InternetTubes

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.