• Mondo
  • sabato 29 Marzo 2014

I primi matrimoni gay nel Regno Unito

Sono legali da oggi in Galles e Inghilterra e da ottobre lo saranno anche in Scozia: circa 500 persone si sposeranno nel fine settimana

A mezzanotte di sabato 29 marzo in Inghilterra e in Galles i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono diventati legali. Secondo le stime dei media britannici, circa 500 coppie si sposeranno tra sabato e domenica. I leader di tutti i principali partiti politici hanno accolto favorevolmente i primi matrimoni avvenuti nella notte tra venerdì e sabato.

Questa mattina, il primo ministro inglese David Cameron ha fatto i suoi auguri alle coppie che si sposeranno e ha definito il momento «storico».

Il Guardian ha raccontato la storia di Peter McGraith e David Cabreza, una delle prime coppie a sposarsi nella notte tra venerdì e sabato. McGraith e Cabreza sono due scrittori di di 49 e 42 anni, hanno adottato due figli e stanno insieme da 17 anni. Si sono sposati ad Islington, nel nord di Londra, con una cerimonia cominciata pochi minuti prima di mezzanotte, in modo da far cadere il “sì” nel momento esatto in cui il 28 diventava il 29 – e i matrimoni diventavano legali.

McGraith e Cabreza si sono impegnati nella lotta per i diritti degli omosessuali sin dagli anni Novanta e al loro matrimonio hanno partecipato numerosi attivisti. Tra gli altri c’era anche Peter Tatchell, che ha fatto da testimone. Tatchell è uno dei più attivi ed eccentrici sostenitori del movimento per i diritti civili (e di molte altre cause: ha tentato diverse volte di arrestare, a volte anche personalmente, il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe). Anche il presidente del consiglio municipale di Islington, che ha officiato la cerimonia, ha dichiarato che si è trattato un momento storico.

La sensazione di partecipare a un momento importante per la storia del paese era condivisa in quasi tutte le cerimonie avvenute sabato e raccontate dai giornali e da tutti i leader dei principali partiti politici. Cameron ha dichiarato che questo è “un momento importante per la nazione”. Nick Clegg, leader dei Lib-Dem, ha dichiarato che il Regno Unito sarà “un luogo differente”, mentre Ed Miliband, del partito Laburista, ha detto che si tratta di un “momento incredibilmente felice”.

La legge che rende legali i matrimoni gay in Inghilterra e Galles era stata approvata nel luglio del 2013, con il voto favorevole di tutti e tre i principali partiti: Conservatori, Laburisti e Lib-Dem. Nel febbraio del 2014 anche la Scozia ha approvato una legge che li rende legali e i primi matrimoni in Scozia dovrebbero essere celebrati ad ottobre. L’Irlanda del Nord è al momento l’unica delle quattro nazioni che compongono il Regno Unito a non aver discusso una proposta per rendere legali i matrimoni tra persone dello stesso sesso.