9 fotografie dell’Italia negli anni Ottanta

Ragazzini in costume, gelati, preti e signore: un bel libro raccoglie le immagini scattate da Charles Traub a Napoli, Venezia, Roma, Milano

La casa editrice Damiani ha pubblicato il libro Dolce Via: Italy in the 1980s, la prima raccolta completa delle immagini scattate in Italia all’inizio degli anni Ottanta dal fotografo americano Charles H. Traub. Le fotografie ritraggono con colori vivaci e brillanti scene di vita quotidiana a Napoli, Roma, Milano, Venezia, dipingendo un’Italia che non esiste più, o che forse è esistita soltanto in un mondo immaginario, creato dai film e dalle aspettative degli stranieri che venivano a visitarla.
Luigi Ghirri – famoso fotografo e professore emiliano, amico e guida di Traub – commentò una volta le fotografie di Traub dicendo: «Vedi le nostre debolezze, ci spogli e ci denudi, fai l’amore attraverso la macchina fotografica e infine ci veneri».

Gli scatti raccolti nel volume sono stati precedentemente esposti al Museo Hudson River, alla Light Gallery di New York e alla Galleria Agorà di Torino negli anni Ottanta. Il libro è accompagnato da una prefazione dell’importante critico di fotografia Max Kozloff, e da uno scritto di Luigi Ballerini, poeta, scrittore e docente di letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università della California di Los Angeles (UCLA).

Charles H. Traub è nato nel 1945, ha fondato e dirige il dipartimento MFA Photography, Video, and Related Media alla School of Visual Arts di New York, ed è presidente della Fondazione Aaron Siskind. Le sue fotografie sono state esposte in tutto il mondo, e sono state raccolte in sette volumi, tra cui Beach (1977), Italy Observed (1988), and Still Life in America (2004). Charles Traub si può seguire anche su Twitter.