I progetti di Frank Lloyd Wright

Una selezione di materiali appartenenti al più grande architetto americano, scelti tra quelli esposti al MoMa di New York: per esempio il plastico della città utopica "Broadacre City"

La mostra “Frank Lloyd Wright and the City: Density vs. Dispersal“, inaugurata il primo febbraio 2014 al MoMa di New York, celebra il grande architetto statunitense attraverso i materiali recentemente acquisiti dal museo e dal dipartimento di architettura della Columbia University. L’idea è mostrare – attraverso fotografie, disegni, modellini, film – cosa significava per Wright, a cavallo tra gli anni Venti e Trenta, la “crescita urbana”. Molti disegni immaginano una città verticale: ci sono progetti di grattacieli (c’è il San Francisco Call Building del 1912) e di palazzi utopici, tra cui il St. Mark’s-in-the-Bouwerie Towers, fino al disegno provocatorio di una torre alta un miglio, per provare a riflettere sul problema della densità urbana e le sue possibili soluzioni.

Tra i materiali esposti è possibile vedere il grande modellino della “città ideale”, Broadacre City (“Città Acrovasto”). Progettata negli anni Trenta, sarebbe stata priva di un centro e costituita da unità abitative collegate tra loro da grandi strade percorribili in macchina, celebrando l’idea urbana dei suburbs decentrati: ogni famiglia americana avrebbe costruito la sua casa avendo a disposizione un acro di terra. Sul sito del MoMa è stato aperto un blog dove viene spiegato il recupero e il restauro del grosso e complesso modellino quadrato: il lato è lungo circa 3,5 metri.

broadacre0079916x7

Uno studente della scuola di architettura Talesin al lavoro sul modellino di Broadacre City, Chandler, Arizona, 1935

Frank Lloyd Wright (1867-1959) è stato il più grande e ammirato architetto statunitense, oltre che uno dei più famosi in tutto il mondo. Wright ha contribuito alla creazione di uno stile “moderno” di architettura nel Ventesimo secolo ed è conosciuto per alcuni progetti molto famosi, come la Casa sulla Cascata e il palazzo Johnson Wax a Racine nel Wisconsin e anche la stazione di servizio di Cloquet, Minnesota, l’unica stazione di servizio progettata dall’architetto e l’unica parte costruita dal progetto di Broadacre City.

ap40


Frank Lloyd Wright e il suo assistente Eugene Masselink sistemano un’installazione per la mostra Frank Lloyd Wright: American Architect at The Museum of Modern Art del 1941 (The Museum of Modern Art Archives, New York, Soichi Sunami)