• Mondo
  • sabato 11 Gennaio 2014

L’incendio a Dukezong

Ha distrutto un'antica città nel Tibet cinese che si dice abbia ispirato la mitica Shangri-La

Venerdì 10 gennaio un incendio ha distrutto gran parte della città di Dukezong, una località molto frequentata dai turisti che si trova nel Tibet cinese. Le case di Dukezong erano quasi tutte costruite in legno ed erano alte tra i due e i tre piani. L’incendio è scoppiato intorno all’alba e le fiamme si sono diffuse rapidamente a causa del clima secco di questi giorni. Secondo i primi resoconti delle autorità cinesi, circa 100 abitazioni sono state distrutte, ma non ci sarebbero per il momento né morti né feriti gravi.

Dukezong è un’antica città tibetana abitata da circa 3.000 persone, a cui si aggiungono moltissimi visitatori nelle stagioni turistiche. La città è interamente costituita da case in legno in stile tibetano e le strade sono strette e acciottolate. Nelle ultime settimane ci sono stati numerosi altri incendi in tutto il Tibet, causati dal clima particolarmente secco di queste settimane e dall’uso di fiamme libere per l’illuminazione e il riscaldamento.

La città di Dukezong si trova nel distretto di Shangri-La che fa parte della provincia dello Yunnan. Il nome originale del distretto era Zhongdian, ma venne cambiato in Shangri-La nel 2001 per cercare di attirare turisti grazie all’assonanza del nome con quello della mitica città di Shangri-La, descritta nel romanzo del 1993 Orizzonti Perduti di James Hilton. Gli abitanti della moderna Shangri-La sostengono che è stato proprio il loro distretto ad aver ispirato Hilton, una rivendicazione che fanno anche moltissimi altri distretti del Tibet cinese.