• Media
  • martedì 17 Dicembre 2013

Papa Francesco è la persona dell’anno per la rivista gay “The Advocate”

Una storica rivista LGBT, contestatrice di Wojtyla e Ratzinger, ha elogiato l'approccio di Bergoglio

senza titolo-1-2

The Advocate è un’importante rivista statunitense rivolta a lettori LGBT, ossia alle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali. Fu fondata a Los Angeles nel 1967, fu la prima rivista a rivolgersi specificamente a questo pubblico e da sempre è impegnata nella difesa dei diritti degli omosessuali. Nell’ultimo numero ha scelto Papa Francesco persona dell’anno (come Time pochi giorni fa) e gli ha dedicato una copertina disegnandogli sulla guancia la scritta “No H8”, ossia “no hate”, “niente odio”, uno degli slogan della battaglia per i diritti LGBT. Nelle motivazioni, la rivista spiega che nei mesi in cui è stato Papa, Bergoglio ha dato un importante segnale di discontinuità rispetto ai suoi due predecessori, Wojtyla e Ratzinger (che erano stati spesso contestati dalla rivista per le loro frequenti dichiarazioni antigay). Per “The Advocate” la più importante apertura di papa Francesco è arrivata quando – su un volo dal Brasile all’Italia – alla domanda di un giornalista sulla sua posizione sui gay, rispose: “Se uno è gay e cerca il Signore, chi sono io per giudicarlo?”.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali