• Mondo
  • martedì 26 Novembre 2013

Lo spettacolo del Sinabung

E le sue complicazioni: a Sumatra sono state evacuate oltre 17mila persone per l'eruzione del vulcano che dura da settimane

Da settimane prosegue l’attività del vulcano indonesiano Sinabung, sull’isola di Sumatra a circa 90 chilometri da Medan, la capitale della provincia indonesiana. L’alta colonna di fumo e cenere ha spinto le autorità locali a disporre l’evacuazione di circa 6mila persone nelle zone più a rischio. Secondo gli esperti il vulcano non dovrebbe comunque aumentare ulteriormente la propria attività e non ci dovrebbero quindi essere grandi rischi per la popolazione.

Domenica 24 novembre il Sinabung ha prodotto una colonna di fumo e cenere alta circa 8mila metri, cosa che ha portato all’evacuazione di altri abitanti nella zona. In tutto le persone ospitate nei centri di raccolta sono circa 18mila. L’eruzione sta interessando una ventina di villaggi nel raggio di 5 chilometri dal vulcano.

La grande colonna di fumo ha causato diversi disguidi al sistema dei trasporti aerei, con voli cancellati e rotte modificate per evitare che le ceneri possano danneggiare le strumentazioni di bordo.