• Mondo
  • venerdì 27 Settembre 2013

Un palazzo è crollato a Mumbai

Un altro, il quinto negli ultimi mesi: sono morte almeno tre persone ma ce ne sono circa 70 sotto le macerie

Quando a Mumbai, in India, erano le 6 di mattina, un edificio di cinque piani è crollato in un quartiere residenziale, uccidendo almeno 3 persone. Sarebbero però 22 le famiglie che abitavano nel palazzo e circa 70 le persone che si trovavano nei loro appartamenti al momento del crollo e che sarebbero ora intrappolate tra le macerie. Quattro ambulanze e due camion dei pompieri sono stati inviati sul posto, ma sono al lavoro anche molti cittadini: finora sono riusciti a estrarre vive dalle macerie sette persone.

Il palazzo è proprietà dell’organismo amministrativo della città, la Municipal Corporation of Greater Mumbai (BMC) responsabile anche delle infrastrutture. L’amministratore locale Bhai Jagtap ha detto che l’edificio era destinato ai dipendenti dell’amministrazione locale e alle loro famiglie. Già da alcuni anni il palazzo, vecchio di 50 anni, era stato dichiarato fatiscente ed era stato esaminato da un gruppo della BMC che aveva raccomandato di effettuare urgentemente delle riparazioni e aveva chiesto alle famiglie che vi abitavano di trasferirsi. Negli ultimi mesi a Mumbai sono crollati cinque palazzi: lo scorso giugno morirono 5 persone, mentre ad aprile furono 74 le vittime del crollo di un altro edificio in periferia.