Il questionario Mucchetti

Il senatore del PD propone agli aspiranti leader del partito dieci questioni su cui rispondere

Massimo Mucchetti, senatore del PD ed ex giornalista del Corriere della Sera, scrive oggi proprio sul Corriere una cosa a metà tra una lettera al direttore e un articolo di opinione, nel quale elenca 10 questioni sulle quali secondo lui i candidati alla segreteria del PD farebbero bene a esprimere posizioni chiare. Oggi e domani il PD riunirà la sua assemblea nazionale per discutere e decidere le regole con cui andare al congresso.

Caro direttore, il congresso del PD interpella anche chi, come il sottoscritto, ha accettato un impegno nelle istituzioni senza avere alle spalle una militanza nel partito. Con l’assemblea di oggi il PD concluderà la partita a scacchi sulle regole. Meno male. Per capirla, la si capiva. Ma un’introduzione troppo lunga potrebbe far temere un libro debole sul seguito. Poi ché questo non sarebbe augurabile, ti chiedo ospitalità per porre, ai candidati alla segreteria del PD, 10 punti che sfidano la cultura di governo del primo partito italiano.

Energia. Le fonti rinnovabili hanno ottenuto aiuti per oltre 170 miliardi di euro in vent’anni. Più del doppio del famigerato Cip 6. Un multiplo, a moneta costante, di tutti i fondi di dotazione assegnati a tutte le partecipazioni statali dal 1936 al 1992. Questa enorme distorsione, che ha generato pochissimi posti di lavoro, deriva dal decreto salva Alcoa, sostenuto anche dal PD durante il governo Berlusconi. È stato o non è stato un errore blu? E siamo ora decisi a non ripeterlo e riconsegnare agli italiani, con sgravi in bolletta, quanto di questo malloppo si possa recuperare senza violentare il diritto?

(continua a leggere sulla rassegna stampa della Treccani)

foto: Mauro Scrobogna /LaPresse