• Mondo
  • domenica 15 Settembre 2013

Il nuovo leader dei laburisti australiani?

Bill Shorten, ex ministro dell'Istruzione, dice di voler «mettere fine all'epoca di Gillard e Rudd» dopo la sconfitta elettorale di una settimana fa

Giovedì 12 settembre Bill Shorten ha annunciato che si candiderà alla guida del partito laburista australiano, dopo la grande sconfitta elettorale del partito, che era al governo da sei anni, alle elezioni politiche australiane di una settimana fa.

Shorten ha 46 anni ed è un ex sindacalista ed ex ministro dell’Istruzione. Ha partecipato a entrambi i “colpi di stato” interni al partito laburista che hanno fatto gli ultimi due primi ministri, Julia Gillard e Kevin Rudd, nelle fasi piuttosto complicate della politica australiana degli ultimi mesi. Al momento Shorten è senza rivali e nessun altro leader del partito si è candidato. Il Guardian scrive che l’ascesa di Shorten alla guida del partito laburista australiano è “inevitabile” e lui stesso ha dichiarato che il suo obiettivo è «mettere la parola fine all’epoca di Gillard e Rudd».

Molti elettori del partito sentono il bisogno di chiudere con il passato. Le scorse elezioni sono state un tracollo per il partito: i conservatori hanno ottenuto almeno 86 seggi su un totale di 150. La sconfitta è stata imputata per buona parte al clima litigioso e alle faide interne che hanno diviso a lungo il partito.

La più importante è quella che ha visto scontrarsi ripetutamente il primo ministro uscente Rudd e Julia Gillard, il membro importante del partito laburista e predecessore di Rudd alla carica di primo ministro. I due si sono alternati alla guida del governo negli ultimi sei anni, sfiduciandosi reciprocamente all’interno del partito – il sistema politico australiano permette alle correnti interne di un partito di sfiduciare il capo del governo e di cambiarlo “in corsa”.

Anthony Albanese è l’unico possibile avversario di Shorten finora ipotizzato dalla stampa: Albanese, 50 anni, era vice-primo ministro nell’ultimo governo laburista ed è tuttora il vicepresidente del partito laburista. È considerato il più stretto consigliere di Rudd.