• Mondo
  • venerdì 16 Agosto 2013

L’inverno di Lima

Rodrigo Abd ha fotografato la capitale del Perù nel periodo più triste dell'anno, i quattro mesi dove il sole praticamente non si vede

Per circa quattro mesi all’anno a Lima, capitale del Perù, il sole praticamente non si vede. Il cielo si copre di banchi di nuvole grigie e di uno strato di nebbia. Spesso si raggiungono livelli del 100 per cento di umidità, con diversi problemi per la salute degli abitanti della città, che soffrono in alte percentuali di disturbi reumatici e bronchiali. Secondo l’agenzia meteorologica di stato, quest’anno l’inverno a Lima è il più freddo e umido degli ultimi 30 anni.

In passato diversi scrittori hanno raccontato dell’inverno nella capitale peruviana. Herman Melville ha scritto che Lima è «la più strana e triste città che si possa vedere». Altri scrittori hanno paragonato il suo cielo grigio al “ventre di un asino”. E diversi l’hanno fotografata, come l’argentino Rodrigo Abd, che ha realizzato molte foto pubblicate dall’agenzia Associated Press.