• Mondo
  • venerdì 12 luglio 2013

Le foto pazzesche dal Sichuan

Le peggiori alluvioni degli ultimi cinquant'anni in Cina hanno fatto decine di morti e dispersi (e quello lì dietro è un palazzo)

Nei giorni scorsi diverse zone della Cina sud-occidentale sono state colpite da una forte alluvione, la peggiore degli ultimi cinquant’anni nel paese. Una delle aree più danneggiate è stata la regione del Sichuan, in cui secondo le ultime stime ci sono almeno 19 morti e decine di dispersi. Nella città di Dujiangyan, sempre nel Sichuan, un’enorme frana di fango ha sepolto 11 edifici e circa 40 persone. Le piogge e la frana hanno provocato anche molti danni: diversi edifici sono stati travolti e si sono sbriciolati a causa della forza delle ondate di acqua. I ponti sono stati chiusi in diverse zone del Sichuan e i servizi ferroviari sono stati sospesi.

Nella parte occidentale della regione, più di duemila persone sono state soccorse dopo essere rimaste intrappolate per ore in una galleria tra Dujiangyan e Wenchuan, e incidenti simili si sono verificati in diverse province del Sichuan. Cinque anni fa la zona intorno a Dujiangyan era stata l’epicentro del terribile terremoto in cui 90mila persone erano rimaste uccise. Proprio il memoriale per le vittime del terremoto è stato sepolto dalla frana che ha colpito Dujiangyan.

Anche in altre province della Cina ci sono stati morti e feriti: almeno 11 persone sono rimaste uccise nelle province di Yunnan, Pechino, Gansu e nella regione autonoma della Mongolia Interna. In tutte le zone del paese colpite dalle alluvioni i morti sarebbero più di 50, e le persone costrette a lasciare le loro case più di 100mila.