• virgolette
  • Questo articolo ha più di nove anni

Schifani, la sentenza Mediaset e il governo Letta

Il capogruppo del Popolo delle Libertà al Senato, Renato Schifani, è stato intervistato questa mattina da Radio anch’io sul processo per le presunte irregolarità nella compravendita dei diritti tv Mediaset, in cui è imputato per frode fiscale Silvio Berlusconi. Il processo è arrivato alla Corte di Cassazione che due giorni fa, il 9 luglio, ha annunciato che l’udienza si terrà il prossimo 30 luglio: non sarà necessariamente il giorno della sentenza, ma i tempi hanno comunque subito un’accelerazione. La Corte potrebbe far diventare definitiva la condanna di Berlusconi: la reclusione a 4 anni (di cui 3 già cancellati però dall’indulto del 2006) e l’interdizione dai pubblici uffici per altri 5. Sulla possibile condanna di Berlusconi, Schifani ha risposto:

«Se Berlusconi fosse condannato all’interdizione dai pubblici uffici, sarebbe molto difficile che un Pdl acefalo del suo leader possa proseguire l’esperienza del governo Letta»