Le foto di Emilio Colombo

Aveva 93 anni ed era senatore a vita da dieci: ebbe una lunghissima carriera politica ed era l'ultimo membro della Costituente ancora vivo

Nella sera di lunedì 24 giugno è morto a Roma il senatore a vita Emilio Colombo, l’ultimo membro della Costituente ancora vivo. Nel corso della sua lunga carriera politica, Colombo ricoprì numerosi incarichi di governo, compreso quello di presidente del Consiglio, e fu presidente del Parlamento Europeo. Era stato nominato senatore a vita nel 2003 e aveva di recente presieduto l’elezione del nuovo presidente del Senato, poiché senatore più anziano dopo Giulio Andreotti, che per ragioni di salute non aveva partecipato all’attività in aula.

È morto questa sera a Roma il senatore a vita Emilio Colombo, in passato presidente del Parlamento Europeo, presidente del Consiglio e più volte ministro. Aveva 93 anni ed era l’ultimo costituente ancora in vita.

Nato a Potenza l’11 aprile 1920, Emilio Colombo ha attraversato da protagonista tutta la storia politica italiana del Secondo Dopoguerra e anche parte di quella europea, ricoprendo incarichi di primissimo piano – fino alla nomina a senatore a vita, nel gennaio del 2003, per decisione dell’allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi – ma senza mai interrompere un legame con la sua città e la sua regione – la Basilicata – che ne hanno fatto il “dominus” quasi incontrastato per decenni. Laureato in giurisprudenza e proveniente dalla Gioventù di Azione Cattolica – in quel periodo storico autentica “fucina” di uomini che hanno guidato l’Italia o hanno avuto responsabilità in settori importanti del Paese – Colombo fu eletto all’Assemblea Costituente a 26 anni, con poco meno di 21 mila voti di preferenza.

continua a leggere sul sito dell’ANSA