• Mondo
  • giovedì 13 Giugno 2013

Le foto degli incendi in Colorado

Sono almeno tre e non sono ancora stati spenti, migliaia di persone sono state evacuate

cartina incendi Vigili del fuoco e squadre di soccorso sono al lavoro da lunedì scorso per domare e spegnere almeno tre diversi incendi scoppiati in ampie zone del Colorado, negli Stati Uniti. Decine di case sono state distrutte dalle fiamme (92 secondo le ultime stime), l’area bruciata è grande migliaia di ettari e tra le 9000 e 9500 persone sono state evacuate dalle loro abitazioni. Novecento detenuti della Colorado Territorial Correctional Facility, un carcere vicino a Colorado Springs, sono stati trasferiti in altre prigioni.

L’incendio principale è scoppiato nella Black Forest, un’area boscosa densamente abitata vicino a Colorado Springs. Circa 8500 ettari di bosco sono stati per ora distrutti, ma si prevede che aumenteranno a 12 mila. Un secondo incendio è scoppiato nell’area di Big Meadows,  al Rocky Mountain National Park, a nord di Denver, dove sono stati distrutti per ora 160 ettari e dove le fiamme continuano ad espandersi a causa dei forti venti e delle alte temperature. Un terzo incendio ha colpito invece il parco intorno al Royal Gorge Bridge: circa 400o ettari sono andati distrutti. Il Royal Gorge Bridge con i suoi 291 metri di altezza, è uno dei ponti sospesi più alti del mondo e si trova sopra il fiume Arkansas: è stato costruito nel 1929 ed è per la maggior parte in acciaio. Per ora non ha subito danni, ma le autorità hanno fatto sapere che dovrà essere sottoposto a una valutazione. 

Centinaia di vigili del fuoco sono al lavoro oltre a una cinquantina di elicotteri e alcuni aerei antincendio. Per ora non ci sono notizie di morti o feriti, ma una persona risulta dispersa. E non sono state confermate nemmeno le cause degli incendi: probabilmente le fiamme al Rocky Mountain National Park sono state provocate da un fulmine. L’area dove sono scoppiati gli incendi lunedì non è lontana da Waldo Canyon, la zona che l’anno scorso è stata colpita da un incendio che le autorità definirono “epico” e che distrusse 346 case e uccise 2 persone.