• Politica
  • Questo articolo ha più di nove anni

Chi ha vinto nelle città capoluogo

Perchè si parla di 16-0 e come sta andando lo spoglio dei comuni siciliani (ormai ci siamo quasi)

Domenica 9 e lunedì 10 giugno si sono svolti i ballottaggi per le elezioni amministrative in molti comuni italiani, fra i quali 11 capoluoghi di provincia: il risultato che circola in queste ore, 16-0, è dovuto al fatto che alle 11 città in cui il centrosinistra ha vinto ieri vengono aggiunte le 5 città in cui aveva vinto al primo turno, due settimane fa.

Prima di queste elezioni il centrodestra amministrava 6 capoluoghi sui 16 coinvolti, cioè Brescia, Iglesias, Imperia, Roma, Treviso, Viterbo, che ora sono tutti passati al centrosinistra. Questo è il riepilogo dei risultati, a cui si sommano quelli dei 4 capoluoghi siciliani che hanno votato ieri al primo turno (non definitivi, però), i cui ballottaggi si terranno il 23 giugno. Al momento il centrosinistra ha vinto – o è vicino a vincere – in due di questi al primo turno, ed è in vantaggio negli altri due.

Ballottaggi:

Roma
Ignazio Marino (centrosinistra)  63,93%
Gianni Alemanno (centrodestra)  36,07%

Treviso
Giovanni Manildo (centrosinistra) 55,5%
Giancarlo Gentilini (centrodestra) 44,5%

Ancona
Valeria Mancinelli (centrosinistra) 62,59%
Italo D’Angelo (centrodestra) 37,41%

Avellino
Paolo Foti (centrosinistra) 60,57%
Costantino Preziosi (centrodestra) 39,43%

Brescia
Emilio Del Bono (centrosinistra) 56,53%
Adriano Paroli (centrodestra) 43,47%

Siena
Bruno Valentini (centrosinistra) 52%
Eugenio Neri (centrodestra) 48%

Viterbo
Leonardo Michelini (centrosinistra) 62,86%
Giulio Marini (centrodestra) 37,14%

Lodi
Simone Uggetti (centrosinistra) 53,62%
Giuliana Cominetti (centrodestra) 46,38%

Imperia
Carlo Capacci (centrosinistra) 76,14%
Erminio Annoni (centrodestra) 23,86%

Barletta
Pasquale Cascella (centrosinistra) 62,89%
Giovanni Alfarano (centrodestra) 37,11%

Iglesias
Emilio Agostino Gariazzo (centrosinistra) 51,68%
Gian Marco Eltrudis (centrodestra) 48,32%

Sindaci eletti al primo turno, due settimane fa:

Isernia
Luigi Brasiello (centrosinistra) 50,54%
Giacomo D’Apollonio (centrodestra) 42,95%

Massa
Alessandro Volpi (centrosinistra) 54,17%
Gabriella Gabrielli (liste civiche) 18,79%
Riccardo Ricciardi (Movimento 5 Stelle) 12,01%
Stefano Caruso (centrodestra) 5,29%

Pisa
Marco Filippeschi (centrosinistra) 58,68%
Franco Mugnai (centrodestra) 12,58%
Valeria Antoni (Movimento 5 Stelle) 10,52%
Diego Petrucci (Fratelli d’Italia) 9,97%

Sondrio
Alcide Molteni (centrosinistra) 53,68%
Mario Saverio Fiumanò (centrodestra) 20,91%
Lorenzo Grillo Della Berta (Lega Nord) 7,87%
Matteo Barberi (Movimento 5 Stelle) 5,94%

Vicenza
Achille Variati (centrosinistra) 53,47%
Manuela Dal Lago (centrodestra) 27,38%
Liliana Zaltron (Movimento 5 Stelle) 6,5%

Comuni siciliani capoluogo, primo turno:

Catania (335 sezioni su 335)
Enzo Bianco (centrosinistra) 50,62%
Raffaele Stancani (centrodestra) 36,62%
Lidia Adorno (Movimento 5 Stelle) 3,40%

Ragusa (spoglio completato)
Giovanni Cosentini (centrosinistra) 29,34%
Federico Piccitto (Movimento 5 Stelle) 15,64%
Franco Antoci (centrodestra) 15,05%
Vanno al ballottaggio Cosentini (centrosinistra) e Piccitto (Movimento 5 Stelle)

Messina (226 sezioni su 254)
Felice Calabrò (centrosinistra) 50,19%
Renato Accorinti (liste civiche) 23,74%
Vincenzo Garofalo (centrodestra) 18,42%
Maria Saija (Movimento 5 Stelle) 2,85%

Siracusa (111 sezioni su 123)
Giancarlo Garozzo (centrosinistra) 31,08%
Paolo Reale (liste civiche) 26,72%
Edy Bandiera (centrodestra) 21,40%
Marco Ortisi (Movimento 5 Stelle) 6,54%
Vanno al ballottaggio Garozzo (centrosinistra) e Reale (liste civiche)

foto: Enzo Bianco su Facebook