• Mondo
  • mercoledì 24 Aprile 2013

È crollato un palazzo a Dacca

Nella capitale del Bangladesh sono morte almeno 87 persone, e centinaia potrebbero essere intrappolate nelle macerie di un edificio di otto piani

Almeno 87 persone sono morte e centinaia sono rimaste ferite nel crollo di un edificio di otto piani nella zona di Savar, nei pressi di Dacca, la capitale del Bangladesh. Sono iniziate le operazioni di soccorso, altre centinaia di persone potrebbero essere intrappolate tra i detriti del crollo. Sul posto, oltre ai servizi di emergenza, è intervenuto anche l’esercito.

Secondo quanto riporta BBC, l’edificio ospitava una fabbrica di tessuti, una banca e diversi altri negozi. Il crollo è avvenuto durante l’ora di punta del mattino. Le cause del crollo non sono ancora chiare: secondo le autorità, ieri era stata rilevata una grande crepa nella struttura, ma i proprietari dei negozi non avevano seguito l’indicazione di chiudere.

Crolli come quello di oggi avvengono con una certa frequenza nel paese, spesso a causa del mancato rispetto delle regole urbanistiche e di costruzione. Nella stessa area, un altro edificio di diversi piani che ospitava una fabbrica di vestiti era crollato nel 2005 uccidendo più di settanta persone.

Foto: AP Photo/ A.M. Ahad