• Mondo
  • sabato 20 aprile 2013

Il terremoto in Cina

La provincia del Sichuan è stata colpita da un terremoto di magnitudo 7.0: ci sono almeno 70 morti e più di mille feriti

Un terremoto di magnitudo 7 ha colpito il Sichuan, nel sudovest della Cina. Ci sarebbero 102 morti confermati e più di mille feriti – di cui 135 in gravi condizioni – secondo l’agenzia Nuova Cina. Il terremoto è avvenuto alle 8 di mattina, ora locale, ciò intorno alle 2 di notte in Italia.

Il terremoto ha colpito la contea di Lushan, dove abitano circa 120 mila persone. Sono state registrate altre scosse, tra cui la più forte, di magnitudo 5.3, è avvenuta alle 11 e 30 ora locale, le 5 e mezza in Italia. Nell’area al momento manca la corrente elettrica e la rete per le telecomunicazioni è stata interrotta.

Circa 2 mila tra ufficiali di polizia, vigili del fuoco, uomini della protezione civile e tecnici delle comunicazioni sono stati inviati per effettuare i primi soccorsi nell’area. Il terremoto si è originato nella faglia di Longmenshan. Dal 1900 l’area è stata colpita da 12 terremoti di magnitudo superiore a 5.0. Uno dei più gravi è stato il terremoto Wenchuan, circa 150 chilometri da Lushan, in cui nel 2008 persero la vita quasi 90 mila persone.

Foto: AP Photo/Xinhua, Hai Mingwei

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.