• Mondo
  • martedì 2 Aprile 2013

Pasquetta alla Casa Bianca

Le foto della festa di ieri con 30 mila persone, tra uova, conigli giganti e favole raccontate dalla famiglia Obama

Come ogni anno la Casa Bianca ha organizzato ieri il tradizionale Easter Egg Roll, la corsa con le uova – bollite e decorate – che i bambini fanno rotolare sul prato servendosi di un cucchiaio dal lungo manico. Il presidente Barack Obama, la moglie Michelle e le figlie Sasha e Malia hanno accolto più di 30 mila ospiti nel prato sud della Casa Bianca: hanno giocato a basket e tennis con loro e letto favole come Piovono polpette e Chicka Chicka Boom Boom. Il tema della festa era Be Healthy, Be Active, Be You ed era ispirato a Let’s Move!, la campagna di Michelle Obama per promuovere la corretta alimentazione e l’attività sportiva tra bambini e ragazzi: molti allenatori e atleti professionisti erano presenti per giocare coi bambini e invogliarli a fare sport. Michelle Obama ha anche cucinato insieme a famosi chef americani piatti salutari e dato consigli ai genitori su come prepararli.

Quella di ieri è stata la 135esima Easter Egg Roll tenutasi alla Casa Bianca per i bambini e le loro famiglie. Secondo la tradizione venne organizzata per la prima volta nei prati attorno al Campidoglio da Dolley Madison, moglie del presidente James Madison, nel 1814: vi parteciparono centinaia di bambini con le loro uova sode e colorate. Nel 1877 il Congresso approvò una legge che vietava che i prati fossero utilizzati come campo giochi per i bambini, e il presidente Rutherford Hayes e la moglie Lucy decisero di spostare la festa alla Casa Bianca. La tradizione venne abbandonata durante la presidenza di Franklin Roosevelt e ripresa dalla moglie del presidente Dwight Eisenhower, Mamie, che invitò per la prima volta all’evento i bambini afroamericani.

L’inizio dell’Easter Egg Roll

Obama legge Chicka Chicka Boom Boom

Michelle Obama cucina con la chef Anne Burrell e Al Roker

Michelle Obama legge Piovono polpette e le figlie Mahlia e Sasha leggono Brown Bear, Brown Bear, What Do You See?