• domenica 27 Gennaio 2013

Proteggerti è un lavoro per Angela Merici

27 gennaio – Sant’Angela Merici, (1474-1540), mistica, fondatrice delle orsoline.

La visione del Brodazzo

“I miei amici sono anemici”, mi dici,
si sono messi ai margini
di foto con cornici.
Non pranzano con gli astici,
si arrangian con le alici;
la mensa sa di ospizio di Sant’Angela Merìci.

I tuoi amici sono cinici, ci dici,
hanno scialato rendite, non certo in dentifrici.
Non serve essere aruspici per trarne infausti auspici:
staresti molto meglio chez Sant’Angela Merìci.

I miei amici son quei tipici infelici
che han fatto studi classici e ne han tratto i benefici:
non san quadrare i circoli, né estrarne le radici,
proteggerli è un lavoro per Sant’Angela Merìci.

Ex amici, han messo via i berretti frigi,
i riccioli li rasano per non mostrarli grigi.
Li trovi in ferie a Lerici più spesso che a Parigi,
ma è molto meglio perderli, da’ retta alla Merìci.

Amici un dì magnifici, ma han chiuso i maglifici,
e senza più bonifici da etruschi o da fenici
han perso accesso agli attici, non flertan con le attrici
non san più a chi votarsi (non certo alla Merìci).

I tuoi amici, imboscati in certi uffici,
mediocri e grigi artefici di inutili artifici,
stanno twittando striduli a troiette traditrici;
ti prego trasferisciti in Sant’Angela Merìci.

che accolga tra le accolite e le sue benefattrici
la bimba a cui, con mani protese e salvatrici,
la scala verso il cielo indicava da pendici
che sono competenza di Sant’Angela Merìci.