• Mondo
  • giovedì 10 Gennaio 2013

Le foto della famiglia che fugge da un incendio in Australia

Hanno fatto il giro del mondo: cinque bambini e i loro nonni sono stati in acqua per ore mentre la casa bruciava

Mercoledì 9 gennaio diverse agenzie fotografiche internazionali hanno diffuso cinque foto scattate il 4 gennaio nella città di Dunalley, nello stato australiano della Tasmania, che come molte altre zone del paese è da giorni alle prese con grossi incendi che stanno devastando il territorio e minacciando gli abitanti. Le foto mostrano cinque bambini insieme alla nonna mentre cercano di sfuggire alle fiamme gettandosi in acqua, e sono state scattate dal nonno, Tim Holmes. La famiglia è dovuta restare in acqua aggrappata a un piccolo molo per tre ore, mentre la loro casa veniva incenerita dalle fiamme. Le immagini hanno fatto il giro del mondo e sono state riprese da siti di news, social network e giornali (oggi sono in prima pagina sul Corriere della Sera).

Il 4 gennaio Bonnie Walker era a un funerale e suo marito David era fuori città per lavoro. Per questo avevano deciso di affidare i loro cinque figli ai nonni materni, Tim e la moglie Tammy Holmes. A un certo punto la casa è stata raggiunta da uno dei tanti incendi che non sono stati ancora contenuti dai vigili del fuoco. Holmes ha raccontato alla ABC che «abbiamo visto un tornado di fuoco venire verso di noi e improvvisamente abbiamo capito che tutto stava andando a fuoco, tutto intorno a noi». Holmes ha detto alla moglie e ai bambini di gettarsi in acqua e ripararsi sotto il molo di legno nella sua proprietà: «non c’era altra via di fuga. Era difficile per il fumo e le scintille e c’erano probabilmente da 200 a 300 millimetri di aria respirabile sopra il livello dell’acqua. Quindi tenevamo fuori soltanto la testa, con l’acqua fino al mento cercando di respirare, anche se l’aria era incredibilmente tossica». L’acqua era gelida e la nonna e i bambini si tenevano abbracciati per riscaldarsi un po’: sono rimasti a mollo per tre ore.

Durante le tre ore Holmes ha scattato le foto di sua moglie e dei nipoti aggrappati al molo e le ha inviate alla figlia, dicendo che erano circondati dalle fiamme e di pregare per loro. Bonnie Walker ha raccontato che «è ancora un’immagine piuttosto sconvolgente. Ci sono tutti i miei cinque bambini sotto un molo, rannicchiati nelle acque del mare, che sono gelide. Sapevo che sarebbe stato difficile tenere a galla tre bambini che non sanno nuotare: c’erano soltanto mia mamma, mio papà e la figlia più grande». Alla fine Tim Holmes è riuscito a trovare una barchetta e ha trasportato la famiglia in mare aperto, dove l’aria era più respirabile.

Bonnie Walker e Tim Holmes raccontano la vicenda