• Mondo
  • giovedì 23 Agosto 2012

La Germania vuole estendere i diritti delle unioni civili

Riscrivendo qualche decina di leggi: chi ha un'unione civile avrà gli stessi diritti di una coppia sposata in molti ambiti, dai diritti sulla casa alle agevolazioni fiscali

Il ministero della Giustizia della Germania, guidato da Sabine Leutheusser-Schnarrenberger del Partito Liberaldemocratico (FDP), ha fatto sapere di voler introdurre modifiche alla legislazione tedesca che avranno importanti conseguenze sui diritti delle coppie di fatto, dando loro quasi gli stessi diritti delle coppie eterosessuali sposate.

Le unioni civili sono regolamentate dalla legge tedesca dal 2001. Nella sua prima versione, l’unione civile prevedeva l’estensione di alcuni dei diritti e dei doveri del matrimonio ma presentava ancora delle differenze: non prevedeva per esempio la possibilità di adottare dei figli e di godere di tutte le agevolazioni fiscali del matrimonio. Nel 2004 una nuova legge, recependo una richiesta della Corte Costituzionale, aveva introdotto la possibilità per un partner di un’unione civile di adottare i figli naturali (o adottati) che l’altro partner avesse avuto da un precedente matrimonio o unione. Nel 2009 una nuova sentenza della Corte Costituzionale aveva invitato il Parlamento a rimuovere ogni disparità di trattamento tra unioni civili e matrimoni.

Nel programma di governo della CDU presentato per le elezioni del 2009 era previsto che ogni disparità tra coppie sposate (quindi eterosessuali) e unioni civili omosessuali fosse rimossa, in accoglimento della sentenza della Corte.

Le modifiche di cui si parla in questi giorni in Germania, come spiega lo Spiegel, sono contenute in una bozza che il ministero della Giustizia ha condiviso con gli altri ministri, in attesa del loro parere. Prevedono che molte leggi vengano modificate sostituendo alla dicitura “il coniuge” quella di “il coniuge o il partner nell’unione civile”: sono interessati per ora circa 40 aspetti della vita quotidiana regolati dalla legge. In questo modo si risolveranno diverse ambiguità legislative e verranno, nei fatti, ampliati i diritti delle coppie di fatto, una cosa che finora non era avvenuta perché al momento dell’introduzione della legislazione sulle coppie di fatto, nel 2001 – che la stampa e l’opinione pubblica considerano soprattutto come “legge sulle unioni omosessuali” – questa fu molto controversa.

Le principali conseguenze saranno sull’espansione dei diritti sulle agevolazioni fiscali. Un altro esempio è che uno dei due partner potrà ottenere, in caso di morte del compagno, il diritto a subentrare nel contratto d’affitto della casa.

Nonostante le modifiche non riguardino direttamente la possibilità di adozioni congiunte per le unioni civili omosessuali – oggi non permesse in Germania – nella CDU e soprattutto nella CSU, il partito bavarese suo alleato, diversi parlamentari hanno espresso malumori e critiche relativamente al progetto e alla sostanziale equiparazione di coppie sposate eterosessuali e unioni civili omosessuali. Angela Merkel, scrive il Wall Street Journal, non ha mai espresso una posizione sulla questione e un portavoce del cancelliere si è rifiutato di commentare la notizia.

foto: Sabine Leutheusser-Schnarrenberger (Sean Gallup/Getty Images)