• Mondo
  • martedì 24 Luglio 2012

Le foto del Ramadan

Fuochi d'artificio a Gaza, venditori di carne al Cairo, preghiere a Giacarta e moltissimo cibo

Il 20 luglio è iniziato il Ramadan, il mese sacro per i musulmani. Il Ramadan – parola che in arabo significa “il mese torrido” – corrisponde al nono mese del calendario lunare islamico: non ha una corrispondenza fissa con il nostro calendario, dura tra i 29 e 30 giorni e quest’anno terminerà il 19 agosto.

Oltre al digiuno dall’alba al tramonto, durante il Ramadan i fedeli devono fare la carità ai poveri, astenersi dai rapporti sessuali, dal fumo, ovviamente dall’alcol ed evitare il più possibile le cattive azioni, le calunnie e i litigi. Il rispetto del Ramadan è uno dei cinque pilastri dell’Islam: chi contravviene volontariamente ad alcune delle sue regole ha l’obbligo di rimediare attraverso atti di carità verso i bisognosi, come offerte di cibo o di denaro, o attraverso il prolungamento dell’astinenza fino a un periodo di 60 giorni.

Si calcola che in tutto il mondo circa un miliardo e 200 mila fedeli parteciperanno al Ramadan: in queste foto c’è chi prende parte alla preghiera tarawih – un’ora e mezza dopo il tramonto e poco prima dell’alba – nella moschea Istiqla a Giacarta; chi cucina l’Iftar, la cena consumata dopo il tramonto, a Islamabad; chi prepara gli sheerkhorma, i tipici dolcetti del Ramadan, a Hyderabad, in India, mentre i venditori di carne halal aspettano i clienti fuori dalla moschea al-Azhar, al Cairo.

Le cose da sapere sul Ramadan
Cinque cose che non sappiamo del Ramadan