Neil Gaiman si risente con Repubblica

Dopo aver letto un articolo su Repubblica ricco di errori a proposito della strage di Aurora, Colorado, un utente italiano di Twitter ha segnalato all’autore di fumetti Neil Gaiman il finale che lo citava così:

«È orribile» dice adesso Neil Gaiman, che non è un testimone scampato al massacro: è il papà di Batman, e forse anche della follia di un fuoricorso di neuroscienze che ha macchiato di sangue perfino il sogno dei supereroi.

Gaiman ha scritto una volta una storia su Batman, nel 2009, ma è più noto per essere l’autore di una storia che si chiama Sandman (d’altra parte il personaggio di Batman è stato creato alla fine degli anni Trenta, e Gaiman è nato nel 1960).

Dopo qualche ora Gaiman, che ha un milione e settecentomila followers, ha risposto così:

 

«È piuttosto folle. Io accuso i giornalisti italiani, del massacro»

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.