• Italia
  • domenica 3 Giugno 2012

Terremoto, la nuova scossa in Emilia

Non ci sono feriti, alcuni crolli di edifici già danneggiati tra cui la torre di Novi di Modena, ma è stata la più forte dopo quella del 29 maggio

Una nuova forte scossa di terremoto ha colpito l’Emilia, senza però raggiungere la forza delle due che hanno causato i danni maggiori e i morti del 20 e del 29 maggio.
La scossa di “assestamento” – appartenente allo “sciame sismico” in corso da giorni – è stata di magnitudo 5.1, con epicentro nel comune di Novi di Modena: l’epicentro si è quindi spostato ancora in una zona più a ovest di quelle che erano state sede degli epicentri delle scosse precedenti. A Novi di Modena è crollata la Torre dell’Orologio, già lesionata: e altri crolli in zone già danneggiate sono avvenuti nei comuni vicini. Medolla, Concordia, Finale Emilia, tra gli altri. Ma non risulta nessun ferito, salvo alcuni malori che hanno colpito persone in condizioni di salute più fragili.
A Modena le scuole resteranno chiuse per i prossimi due giorni, nei comuni più colpiti l’anno scolastico è già concluso ma proseguono le attività dei docenti. Le altre informazioni più dettagliate sulla giornata sono qui.

Le città del terremoto in Emilia
Le foto dei crolli del 29 maggio