• Sport
  • venerdì 18 Maggio 2012

La carriera di Casey Stoner

Le foto e la storia del campione del mondo di motociclismo, che ieri ha annunciato il suo ritiro a 26 anni

Casey Stoner è un motociclista australiano. È il campione del mondo in carica nella categoria MotoGP, la più importante e prestigiosa, che aveva vinto anche nel 2007. È in testa alla classifica nel campionato mondiale in corso. E ha 26 anni: un’età in cui i suoi colleghi saltano da un paese all’altro due volte la settimana e corrono e cercano di vincere corse e trofei. Lui invece ha deciso di ritirarsi e lasciare le corse a fine stagione. Durante una conferenza stampa a Le Mans, ieri, ha detto di volersi occupare «di cose diverse nella mia vita» e che «dopo tanti anni passati a praticare lo sport che amo, e per il quale io e la mia famiglia abbiamo fatto tanti sacrifici, il motociclismo è cambiato così tanto che non mi diverto più. Anzi non provo più passione e allora è meglio che mi faccia da parte».

Stoner ha fatto tutta la classica trafila dei motociclisti, iniziando da ragazzino – e vincendo già parecchio – nelle categorie australiane 50 e 125. Nel 2000 ha partecipato al campionato spagnolo, poi a quello inglese, e nel 2001 ha esordito nel cosiddetto Motomondiale, il campionato del mondo di corse motociclistiche. Ha disputato il suo primo mondiale nella categoria 250 con l’Aprilia, arrivando 12esimo. L’anno dopo ha gareggiato nella classe di categoria inferiore, la 125, arrivando ottavo e vincendo il suo primo Gran premio a Valencia. Nel 2004 è arrivato quinto, con KTM. Nel 2005 è tornato in Aprilia e in classe 250, arrivando secondo e vincendo cinque Gran premi.

Stoner è arrivato in MotoGP nel 2006, inizialmente su una moto Honda. È arrivato ottavo nel suo primo anno in MotoGP ed è diventato campione un anno dopo, nel 2007, con la Ducati: con tre gare d’anticipo e a soli 21 anni è stato il secondo campione del mondo di MotoGP più giovane di sempre. Nel 2008 è arrivato secondo, anche a causa di un infortunio. Nel 2009 ha cominciato bene, ha vinto il Gran premio in Qatar, ma poi è stato costretto a saltare alcune corse per via della stanchezza: si è cominciato a discutere allora di un suo possibile ritiro e le voci sono saltate fuori periodicamente fino a ieri. A fine stagione è arrivato quarto, lo stesso risultato che ha ottenuto nel 2010. A fine anno Stoner ha lasciato la Ducati ed è tornato alla Honda, e al termine di una stagione trionfale è diventato di nuovo campione del mondo. Nel frattempo è nata sua figlia.