• Mondo
  • mercoledì 16 Maggio 2012

Angela Merkel ha sostituito il ministro dell’Ambiente

La sconfitta in Nordrhein-Westfalen è costata il posto a Norbert Röttgen, che era capolista della CDU alle elezioni

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha annunciato oggi pomeriggio in una conferenza stampa che il ministro dell’ambiente del suo governo, Norbert Röttgen, sarà sostituito.

Röttgen, 46 anni e laureato in legge, è un membro importante della CDU: oltre a essere ministro dell’Ambiente, della Conservazione della Natura e della Sicurezza Nucleare (questo è il nome completo del suo ministero), è vicecapogruppo dei cristiano-democratici al parlamento federale tedesco ed è considerato molto vicino ad Angela Merkel. Secondo alcuni era anche il principale candidato alla successione alla guida del partito. Röttgen ha pagato con la perdita del ministero la pesante sconfitta elettorale alle ultime elezioni nel Land del Nordrhein-Westfalen, che si sono votate lo scorso 13 maggio.

Nel NRW, una regione popolata da quasi 18 milioni di abitanti e che produce circa un quinto del PIL tedesco, il governo uscente della socialdemocratica Hannelore Kraft è stato riconfermato con il 39 per cento dei voti: la CDU ha perso invece moltissimi consensi, fermandosi poco sopra il 26 per cento. Röttgen, che in campagna elettorale aveva cercato di mettere in difficoltà Kraft soprattutto per il grande debito pubblico del Land, ha però fatto diverse scelte strategiche sbagliate ed è stato protagonista di episodi imbarazzanti, come quando ha detto in un dibattito televisivo che “il governatore purtroppo non viene deciso dalla CDU, ma dagli elettori”. Subito dopo la pubblicazione dei risultati delle elezioni in NRW, Röttgen si era dimesso da presidente del partito in Nordrhein-Westfalen.

Il ministro era stato contestato anche per le confuse politiche intraprese dal governo negli ultimi mesi nel campo dell’energia nucleare, sostenute anche da Angela Merkel: dopo aver annunciato che la vita delle centrali nucleari tedesche sarebbe stata allungata di dieci anni, il disastro di Fukushima aveva fatto cambiare idea al governo e aveva portato all’annuncio della rinuncia all’utilizzo dell’energia nucleare entro il 2022. Metà dei reattori nucleari tedeschi sono già stati spenti, ma l’opposizione critica duramente la gestione della questione e la mancanza di un piano energetico nazionale alternativo ben definito.

Il successore di Röttgen al ministero dell’Ambiente sarà Peter Altmaier, 53 anni, di formazione giuridica. Altmaier, che è un convinto europeista ed è nella CDU fin dagli anni Settanta, è conosciuto anche per essere molto attivo su Twitter (pochi minuti dopo la notizia della sua nomina aveva già ringraziato per gli auguri ricevuti per il nuovo incarico).

Norbert Röttgen
foto: AP Photo/Markus Schreiber