• Sport
  • domenica 22 Aprile 2012

La vittoria del Real Madrid contro il Barcellona

Ieri la squadra di José Mourinho si è praticamente assicurata lo scudetto spagnolo, e forse ha chiuso un'era (i gol e le foto più belle)

Ieri sera il Barcellona, la squadra di calcio che negli ultimi anni ha vinto praticamente tutto in Spagna e nel mondo, aveva l’ultima opportunità per cercare di vincere lo scudetto (in spagnolo “La Liga”) di quest’anno. Prima della partita tra le due squadre più forti di Spagna (detta el clásico) il Real Madrid, che nelle ultime stagioni è stato spesso battuto e a volte umiliato dal Barcellona, aveva quattro punti di vantaggio a cinque giornate dalla fine. Dunque bastava un pareggio per la squadra allenata da José Mourinho, considerato il calendario delle prossime partite del Real, piuttosto facile. E invece il Real ha addirittura vinto 2-1 (con reti di Khedira e Cristiano Ronaldo per il Real Madrid, di Sanchez per il Barcellona) al Camp Nou, lo storico stadio del Barcellona, rendendo la vittoria dello scudetto praticamente certa: ora il Real ha 7 punti di vantaggio sul Barça e mancano solo quattro partite (ogni partita assegna tre punti per la vittoria).

Ma soprattutto, con la fondamentale vittoria del Real di ieri, è sembrata concludersi un’era, quella del Barcellona straordinario e invincibile degli ultimi anni. Ieri il Barcellona è sembrato stanco, opaco, molto impreciso, quasi appagato dei grandi risultati di questi anni, e forse alla fine di uno straordinario ciclo sportivo. Non a caso l’allenatore Pep Guardiola non ha ancora rinnovato il suo contratto, mentre ieri il fuoriclasse argentino del Barcellona Lionel Messi ha fatto molto poco e i giovani del Barcellona scesi in campo hanno dimostrato di non essere ancora all’altezza. La sfida tra Real e Barcellona, tuttavia, quest’anno potrebbe non essere ancora finita. Le due squadre, infatti, sono entrambe in semifinale di Champions League (il trofeo europeo più prestigioso) e se dovessero passare il turno si ritroverebbero, ancora una volta, contro, in finale.