• Cultura
  • mercoledì 11 Aprile 2012

Il murale per la sede di Google a New York

È lungo 140 metri e raffigura personaggi importanti di Chelsea: dal maggiore Thomas Clark che diede nome al quartiere allo scrittore Jack Kerouac

Lunedì un murale in vinile lungo 140 metri e alto uno è stato affisso sulle impalcature della sede di Google a New York, nel quartiere di Chelsea. Il murale è stato disegnato in una settimana dai designer Mark Miller e Dave Franzese dello studio grafico Dark Igloo e raffigura personaggi legati al passato di Chelsea: dal maggiore Thomas Clark, che nel Settecento diede nome al quartiere, allo scrittore Jack Kerouac che negli anni Cinquanta scrisse il romanzo autobiografico Sulla Strada nel Chelsea Hotel.

L’edificio si trova al 111 di Eighth Avenue, un tempo era la sede dell’autorità portuale della città ed è stato acquistato da Google nel dicembre 2010. Una legge di New York prevede controlli periodici alle facciate degli edifici con più di sei piani, per questo è stata costruita un’impalcatura che Google ha voluto decorare con un murale per rendere omaggio alla storia del quartiere. Il portavoce di Google Jordan Newman ha spiegato la scelta di affidare il progetto a Miller e Franzese dicendo che «Nelle loro opere c’è sempre questo tocco fantasioso incredibile, ed è qualcosa a cui aspira anche Google». L’impalcatura e il murale resteranno in piedi fino a fine maggio e dal 12 aprile il sito ChelseaIllustrated, realizzato da Google e da Dark Igloo, pubblicherà foto e video dell’opera e informazioni sulla storia del quartiere.

Come sono fatte le sedi di Google