• Mondo
  • venerdì 2 Marzo 2012

La cattedrale di Christchurch sarà demolita (foto)

È inutile tentare di restaurarla, il sindaco ha detto che la decisione «è straziante»: le foto prima e dopo il terremoto in Nuova Zelanda

Il vescovo Victoria Mathews ha annunciato ai giornalisti che la cattedrale di Christchurch, in Nuova Zelanda, verrà demolita e che al suo posto verrà costruita una nuova cattedrale. L’edificio – del XIX secolo – era stato gravemente danneggiato durante il terremoto che aveva devastato la città il 22 febbraio 2011: il campanile era crollato insieme a parte del tetto e anche i pilastri che sostengono la chiesa e le fondamenta avevano subìto gravi danni. Secondo gli addetti ai lavori non avrebbe molto senso ricostruirla o restaurarla, e rappresenta un pericolo alla sicurezza pubblica.

Mathews ha garantito che la cattedrale verrà smantellata con cura, che non verranno usate ruspe o demolitrici e che si cercherà di recuperare gli oggetti sacri per conservarli e trasferirli in una nuova cattedrale. «Siamo consapevoli del grande interesse e dell’attaccamento della comunità verso la cattedrale, che era una edificio simbolico della città e un luogo di preghiera per molti», ha detto Mathews. «Ma adesso è diventato un edificio molto pericoloso e bisogna mettere la zona al sicuro». Ha anche spiegato che la cattedrale è stata ulteriormente danneggiata dal terremoto che ha colpito la città il 23 dicembre scorso e che secondo i geologi si potrebbero verificare altre scosse.

(Christchurch il giorno dopo)

Il sindaco di Christchurch Bob Parker ha definito la decisione «straziante» e ha detto che «non è stato facile accettarla per molti di noi». Di fatto, è già molto contestata soprattutto dai politici conservatori. In molti chiedono di rimandare qualsiasi decisione sulla sorte della cattedrale e di rivolgersi ad altri ingegneri ed esperti di conservazione dei beni culturali. Molti hanno minacciato azioni per bloccare la demolizione in tutti i modi, in particolare il consigliere comunale conservatore Aaron Keown ha detto che organizzerà proteste per formare un cordone intorno alla cattedrale e impedire agli operai di avvicinarsi. «Se vorranno demolire la cattedrale dovranno passare sopra il mio cadavere», ha spiegato.

Christchurch un anno dopo, Le foto della ricostruzione della città neozelandese e della cerimonia per le 185 persone uccise dal terremoto