• Cultura
  • martedì 14 Febbraio 2012

Cinquant’anni di oggetti

Apre oggi al Barbican Centre di Londra la mostra dell'artista cinese Song Dong, che ha messo in ordine le 10.000 cose accumulate dalla madre nella sua vita

Al Barbican Centre di Londra è stata inaugurata oggi “Waste not”, la mostra dell’artista cinese Song Dong. L’installazione racconta l’infanzia di Dong negli anni della Grande Rivoluzione Culturale, attraverso 10.000 oggetti raccolti dalla madre dell’artista, Zhao Xiangyuan, nel corso di più di cinquant’anni. Gli oggetti sono di diverse dimensioni e tipologie: ci sono pentole, posate, stoviglie e contenitori, coperte, tappi di bottiglia, tubetti di dentifricio, giocattoli, e una sezione della casa della loro famiglia. Spiega Song Dong che quello che consiglia il proverbio cinese Wu jin qi gong (non bisogna sprecare nulla) è il prerequisito per la sopravvivenza durante periodi di agitazione politica e sociale. La mostra è stata allestita in passato al MoMa di New York e alla Vancouver Art Gallery.