• Sport
  • domenica 22 Gennaio 2012

Le prime sorprese in Coppa d’Africa

Il favorito Senegal ha perso con lo Zambia, mentre la Guinea Equatoriale ha vinto grazie a un ex giocatore del Real Madrid (chi?)

Ieri sera è iniziata la Coppa d’Africa, che quest’anno si gioca in Guinea Equatoriale e Gabon, ed è iniziata con un paio di sorprese. Il Senegal, 43esima squadra nel ranking mondiale FIFA e una delle favorite alla vittoria finale, è stato sconfitto dal modesto Zambia per 2-1. Lo Zambia ha segnato le due reti nel primo tempo grazie a Mayuka e Kalaba. Lo Zambia si è qualificato alla manifestazione anche grazie a un italiano, l’ex calciatore e oggi allenatore Dario Bonetti, esonerato però dalla federazione il 10 ottobre 2011, due giorni dopo aver raggiunto la qualificazione alla Coppa d’Africa 2012.

Nella partita inaugurale del torneo, inoltre, la Guinea Equatoriale (al 151esimo posto nel ranking FIFA) ha sconfitto davanti al suo pubblico la più quotata Libia per 1-0, grazie al gol di Javier Balboa, un giocatore 26enne cresciuto nel Real Madrid ma che oggi gioca nel Beira-Mar, in Portogallo. Prima della partita ci sono stati dei disordini: alcuni tifosi locali hanno assaltato il pullman dei giocatori libici e il conducente è stato leggermente ferito.

La Coppa d’Africa, ufficialmente Coppa delle Nazioni Africane, è il più importante torneo africano per squadre nazionali. La competizione si tiene ogni due anni, al contrario degli Europei e della Coppa America, e la prima edizione è stata organizzata in Sudan nel 1957. Questa edizione sarà l’ultima disputata in un anno pari: allo scopo di evitare alle nazionali africane di giocare i mondiali di calcio lo stesso anno della Coppa d’Africa, dal prossimo anno la Coppa d’Africa si disputerà negli anni dispari. E quindi si giocherà di nuovo già l’anno prossimo, nel 2013. La finale dell’edizione 2012 si disputerà il 12 febbraio nello stadio di Libreville, la capitale del Gabon.

foto: AP/Ariel Schalit