• Italia
  • sabato 14 Gennaio 2012

Le foto del naufragio della Concordia

Le immagini della nave che si è incagliata nei pressi dell'isola del Giglio e dei soccorsi andati avanti tutto il giorno alla ricerca dei dispersi

Venerdì sera la nave della Costa Crociere “Concordia” si è incagliata a poca distanza dalla costa orientale dell’Isola del Giglio (Toscana), al largo del paesino di Giglio Porto. L’ultimo bilancio è di tre morti, ma ci sono diversi feriti e dispersi. Nella tarda serata di ieri, poco prima di mezzanotte, la Concordia ha cominciato a imbarcare acqua e a inclinarsi sul fianco destro a causa di una falla aperta nella zona di poppa, sulla fiancata di sinistra. La nave, che aveva circa 4.200 persone a bordo tra passeggeri ed equipaggio, era partita alle 19 di ieri da Civitavecchia ed era diretta a Savona per la prima tappa della crociera “Profumo degli agrumi” che si sarebbe conclusa a Marsiglia, dopo aver toccato le coste di Sardegna, Sicilia e Spagna.

I tre morti sono stati identificati come due turisti francesi e un membro dell’equipaggio di nazionalità peruviana. L’amministratore generale di Costa Crociere, Gianni Onorato, ha escluso che ci siano pericoli per l’ambiente circostante dovuti a fughe di carburante o di altri materiali tossici, e ha detto che la causa del naufragio è stata l’urto con uno scoglio non segnalato sulle mappe. Ha anche escluso che la nave si trovasse fuori rotta e ha fatto riferimento a un “evento imprevisto”. Le operazioni di ricerca di possibili dispersi andranno avanti per tutta la notte.

Foto: AP/Gregorio Borgia