• Mondo
  • domenica 17 Luglio 2011

I primi passi per il ritiro dall’Afghanistan

La NATO ha passato il controllo della provincia del Bamiyan alle forze di sicurezza locali

La NATO ha passato il controllo della provincia afgana del Bamiyan alle forze di sicurezza locali. Il Bamiyan è la prima delle sette aeree che passeranno sotto il controllo afgano prima della fine delle operazioni militari NATO in Afghanistan, attualmente prevista per il 2014.

Le altre aree che passeranno sotto il controllo dell’Afghanistan nella prima fase della transizione sono: la provincia di Kabul, la provincia di Panjshir, la città di Herat, la città di Mazar-e Sharif, la città di Lashkar Gah e quella di Mehtar Lam. Il passaggio più difficile sarà probabilmente quello che avverrà a Lashkar Gah, nella volatile provincia dell’Helmand, dove i gruppi dei talebani sono ancora molto attivi.

Dopo il recente annuncio del presidente degli Stati Uniti Obama sul ritiro delle truppe americane, in Afghanistan ci sono stati molti attacchi terroristici, tra cui quello contro l’hotel Intercontinental di Kabul, dove sono morte ventidue persone. Martedì il fratello del presidente afgano Hamid Karzai è stato ucciso da una delle sue guardie. Al momento ci sono circa 140mila truppe straniere in Afghanistan, di cui centomila americane.