• Mondo
  • giovedì 21 Aprile 2011

Il Parlamento del Kirghizistan sacrifica sette pecore

Secondo i legislatori il rito serve a scacciare gli spiriti maligni dalle Camere

Un anno fa una lunga serie di sommosse antigovernative cacciò il presidente Kurmanbek Bakiyev

Il Parlamento del Kirghizistan ha sacrificato sette pecore per allontanare gli spiriti maligni dalle Camere. Il portavoce del Parlamento ha detto che quasi tutti i deputati hanno partecipato alla tradizionale cerimonia rituale. Poi ha spiegato che la carne degli animali uccisi sarà donata ad alcune famiglie povere.

Il Kirghizistan è guidato da una fragile coalizione di tre partiti politici, che si erano alleati contro l’ex presidente Kurmanbek Bakiyev, fuggito ad aprile del 2010 al termine di una lunga serie di sommosse antigovernative nate in seguito all’aumento del costo della vita e alla corruzione interna al governo. Pochi giorni fa alcuni deputati sono anche arrivati a picchiarsi durante una seduta del Parlamento.